Gianni Morandi: età, biografia e discografia, contatti facebook, instagram e pagina wikipedia

Gianni Morandi: età, biografia e discografia, contatti facebook, instagram e pagina wikipedia

Molti cantanti italiani che conosciamo per via di particolari canzoni, hanno fatto la storia della musica italiana e sono riusciti a diventare famosi grazie anche a quello che fanno per il sociale. Molti sono i ricordi legati a dei testi e a dei momenti importanti come i concerti di questi cantanti che sono tra i più famosi in Italia e anche nel mondo.

Uno di questi è senza dubbio Gianni Morandi, egli non è solo un cantante e musicista ma è stato anche in grado di fare l’attore e ha condotto anche dei programmi televisivi.

Tutti lo conoscono di nome ma pochi conoscono la sua storia personale, la sua discografia ed i suoi contatti nei vari social.

Età, biografia e discografia

Gian Luigi Morandi, in arte Gianni Morandi, è nato l’11 dicembre 1944 a Monghidoro, in provincia di Bologna, ora ha 76 anni.

Nato in un’umile famiglia: madre casalinga e padre ciabattino, da giovane Gianni lavora sia con il padre nel suo negozio che come venditore di bibite al cinema, l’interesse per la musica però è sempre stato presente all’interno della casa dato che cantavano tutti, poi durante una festa dell’Unità si esibii da solo sul palco, fu proprio lì che venne scoperto il suo potenziale e venne anche richiesto nei giorni successivi e nelle varie esibizioni. Da quel momento in poi cominciò a cantare.

Nel 1958 fece un provino in una scuola di Bologna cantando una canzone che vinse Sanremo in quel periodo: “Nel blu dipinto di blu”; per pagarsi gli studi provò a fare il pugile e faceva anche parte di un gruppo chiamato “I Cadetti di scaglioni” in cui partecipavano a concorsi e sagre per cantare.

Nel ’61 partecipa al concorso “Voci nuove Disco d’Oro” che si svolgeva a Reggio Emilia arrivando nono in graduatoria, davanti a lui c’erano altri futuri e grandi cantanti della musica italiana come Orietta berti, Iva Zanicchi e anche Paola Neri.

L’anno successivo ha modo di riscattarsi perché vince il Festival di Bellaria, da qui si aprirono varie occasioni di collaborazione di canto insieme ad altri grandi della musica come Giorgio Gaber, Pino Donaggio e Adriano Celentano. Sempre in quel periodo viene preso dalla casa discografica RCA Italiana dove riesce ad esordire col suo primo disco “Andavo ai cento all’ora”, inciso poi con l’orchestra di Ennio Morricone.

La canzone ha un grande successo in quel periodo, infatti viene inserita sia nei juke box che usata come colonna sonora di un film chiamato “Diciottenni al sole” nel 1962, inoltre riesce ad incidere anche “Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte”, grazie a questa partecipa a molte trasmissioni televisive dove viene molte volte intervistato.

Nel ’66 vince a Canzonissima con il brano “Non son degno di te”, quello è l’anno della sua svolta musicale, sempre poi in quel periodo conosce la sua futura e prima moglie Laura Efrikian; ovviamente non ci sono solo grandi successi nella sua vita, infatti nel 1967, mentre era in finale alla Scala Reale a Roma, sua moglie diede alla luce la sua prima figlia ma purtroppo, dopo poche ore dalla nascita morì. La bambina si chiamava Serena.

Dopo vari giorni Morandi partì per il servizio militare, questo costituì un periodo critico per la sua carriera di cantante, infatti durò 1 anno e 3 mesi, dovette per forza farlo per evitare di venire accusato di favoritismo, prima fu mandato a Taggia e poi a Pavia.

Nel 1970 viene scelto come cantante rappresentante d’Italia all’Eurovision Song Contest ad Amsterdam dove arriva all’ottavo posto con “Occhi di ragazza”; viene scritturato anche per recitare in un film chiamato “Le castagne sono buone”, e purtroppo in quel periodo il suo successo inizia anche a diminuire, soprattutto dopo le sue ultime canzoni in cui erano presenti parole politiche/commerciali e ciò non piaceva più al pubblico italiano.

Grazie all’aiuto di Mogol e Donati, negli anni ’80 ritorna alla ribalta con “Canzoni stonate” e poi riesce a fare un tour musicale in Canada e negli Stati Uniti, in quello stesso periodo sposa un’altra donna, chiamata Anna Dan da cui avrà un solo figlio, mentre con Laura ne aveva avuti altri due dopo Serena.

L’anno successivo riesce a creare la Nazionale italiana cantanti, una squadra di calcio impegnata nella solidarietà e nella beneficienza, lo scopo infatti è raccogliere fondi per i bambini del Terzo Mondo e lui fu il presidente per quattro anni.

Nell’83 si esibisce in tournée in Russia ed in Asia partecipa poi al festival di Sanremo con la canzone “La mia Nemica amatissima”. La sua vita non è fatta solo di musica, da grande sportivo che è ha avuto modo di partecipare anche a diverse maratone in vari capitali europee, italiane ed americane.

Inoltre ha avuto modo molte altre volte di fare l’attore in vari film e anche serie televisive come:

  • 1984 – Voglia di volare (miniserie);
  • 1985 – Voglia di cantare (miniserie);
  • 1987 – Voglia di vincere (miniserie);
  • 1988 – Diventerò padre (film);
  • 1993 – In fuga per la vita (miniserie);
  • 1995 – La voce del cuore (miniserie);
  • 1998 – La forza dell’amore (miniserie);
  • 2016 – Un ricco spuntino (serie tv);
  • 2017 – L’isola di Pietro.

La sua discografia è la seguente:

  • 1963 – Gianni Morandi;
  • 1964 – Ritratto di Gianni Morandi;
  • 1966 – Gianni 3;
  • 1967 – Per amore… Per magia;
  • 1967 – Gianni 4;
  • 1968 – Gianni 5;
  • 1970 – Gianni 6;
  • 1970 – Gianni 7;
  • 1971 – Un mondo senza donne;
  • 1972 – Il mondo cambierà;
  • 1973 – Jacopone;
  • 1975 – Il mondo di frutta candita;
  • 1976 – Per poter vivere;
  • 1978 – Gianni Morandi;
  • 1978 – Old Parade Morandi;
  • 1979 – Abbracciamoci;
  • 1980 – Cantare;
  • 1982 – Morandi;
  • 1983 – La mia nemica amatissima;
  • 1984 – Immagine italiana;
  • 1985 – Uno su mille;
  • 1987 – Le italiane sono belle;
  • 1988 – Dalla/Morandi;
  • 1988 – Dalla/Morandi in Europa;
  • 1989 – Varietà;
  • 1992 – Morandi Morandi;
  • 1995 – Morandi;
  • 1997 – Celeste azzurro e blu;
  • 2000 – Come fa bene l’amore;
  • 2002 – Come l’amore ci cambia la vita;
  • 2004 – A chi si ama veramente;
  • 2006 – Il tempo migliore;
  • 2009 – Canzoni da non perdere;
  • 2013 – Bisogna vivere;
  • 2017 – D’amore d’autore.

Contatti facebook, instagram e pagina wikipedia

Data la sua grande fama, molte sono le pagine sui vari social a lui dedicati, e anche lui è presente nei più famosi come Facebook, Instagram, Twitter e così via, per cercare il suo profilo originale basta scrivere nelle varie barra di ricerca dei social il suo nome.

Se comparirà un profilo con la spunta blu, ovvero un simbolo a forma di fiore blu significa che è il profilo ufficiale del cantante, quel fiore infatti rappresenta l’ufficialità della persona e dell’artista, così lo si può seguire anche online.

La sua pagina Wikipedia è sempre aggiornata e descrive in modo dettagliato la sua vita dai primi esordi fino agli ultimi periodi.