Imene imperforato: che cos’è? Può essere diagnosticato alla nascita?

Imene imperforato: che cos’è? Può essere diagnosticato alla nascita?

Nella preadolescenza, e anche dopo, i ragazzi iniziano a notare vari cambiamenti del proprio corpo come il cambio della voce per l’uomo, la comparsa di vari peli in particolari punti del corpo e anche lo sviluppo del corpo.

Questo passaggio è un po’ critico se un genitore è attendo alle sue esigenze ed è pronto anche ad affrontare i problemi del figlio.

Inoltre alle ragazze può comparire anche prima della preadolescenza il menarca ed questo è un segno per dire che in un futuro, ovvero dopo la maggiore età, potrebbe generare figli, ma prima deve avere il primo rapporto con un uomo, e non sempre può andare tutto bene.

In alcuni casi le ragazze, senza che loro ne siano responsabili, hanno l’imene imperforato.

Che c’è?

Si può scoprire alla nascita?

Che cos’è?

Non è una malattia e nemmeno una patologia.

L’imene è una membrana che possiedono tutte le ragazze dalla nascita.

Per molte ragazze che ancora non hanno avuto un rapporto con un uomo è simbolo di verginità, o anche di purezza, perché ancora non ha avuto un rapporto sessuale con alcun ragazzo.

L’imene di solito si trova a circa 2 cm all’interno della cavità vaginale e quando avviene il primo rapporto inizialmente la ragazza potrebbe provare dolore ma poi passa.

Ci sono però casi raga in cui l’imene è chiamato imperforato e ciò avviene quando questa barriera si estende dal vestibolo fino alla parete vaginale posteriore ed è quindi molto più che resistente e non si riesce a rompere tanto facilmente.

Non c’è bisogno né di allarmarsi e né tantomeno si sforzare il rapporto sessuale.

Anche se non è una malattia o una patologia grave che capita alle donne è lo stesso una cosa rara e poche donne sanno di averlo, mentre altrettante ancora non lo sanno.

Può essere diagnosticato alla nascita?

Ovviamente diagnosticare una cosa del genere è troppo presto.

Bisogna almeno aspettare l’età per una ragazza quando le viene il primo ciclo mestruale, ovviamente i sintomi sono evidenti molto prima come avere mal di testa e anche mal di pancia in vari periodi.

In questo caso è meglio portarla sia dal pediatra e anche alla sua prima visita ginecologica.

Se la ragazza non sa di avere l’imene imperforato anche la madre potrebbe accorgersi che il menarca, o ciclo mestruale, ancora non è arrivato nonostante la figlia abbia mal pancia, e anche dalla prima visita ginecologica la dottoressa può notare la presenza dell’imene, cosa assolutamente normale, ma non può sapere che di che tipologia è.

Se non esce il primo ciclo, in molto casi, si interviene potrebbe intervenire chirurgicamente.