Quando scegliere una porta a pacchetto

Quando scegliere una porta a pacchetto

Le porte a pacchetto, dette anche porte a libro, consentono di inserire un’apertura di buone dimensioni anche dove non c’è spazio a sufficienza per una classica porta a battente. L’anta si ripiega su se stessa, cosa che consente di posizionarla come apertura per uno sgabuzzino, una cabina armadio o un piccolo bagno. Senza che l’anta nel suo movimento ingombri lo spazio o si trovi a cozzare contro gli elementi di arredo della casa. Una soluzione prima di tutto pratica, che però sempre più spesso viene scelta anche per le comuni porte interne della casa.

Le porte a pacchetto disponibili in commercio

Per quanto riguarda i materiali e l’aspetto estetico, le porte a pacchetto non si differenziano da altre tipologie di aperture. Sono infatti disponibili porte di questo tipo in legno massello, in truciolato o in qualsiasi altro materiale. A cambiare è solo il tipo di apertura, che nella porta a pacchetto consente di ripiegare l’anta, aprendola verso l’interno o verso l’esterno di un’ambiente. Le porte a libro più classiche sono anche dette simmetriche: l’anta è suddivisa in due metà identiche, che si ripiegano lateralmente, con la possibilità di suddividerle ulteriormente in varie parti. Alcune aziende producono anche porte a pacchetto asimmetriche, nelle quali la suddivisione dell’anta non è centrale alla stessa, ma posa lateralmente. Questo tipo di accessorio permette di trovare una soluzione adatta a qualsiasi situazione abitativa.

I vantaggi delle porte a libro

Il principale vantaggio delle porte a pacchetto è quello, come dicevamo, di avere un minimo ingombro nello spazio in cui sono posizionate. Sono spesso scelte infatti per l’apertura verso ambienti di piccole dimensioni. La versatilità di una porta di questo genere permette però di utilizzarla anche per dare vita a divisorie originali, ad esempio tra ambienti come la sala da pranzo e la cucina, o la veranda e il soggiorno. Creano una quinta, che si può aprire in differenti modalità, rendendo più piacevole e versatile una chiusura. L’aspetto di una porta a pacchetto è sempre originale e particolare, per questo le si può sfruttare anche come elemento originale all’interno di un ambiente elegante. Si possono quindi sfruttare anche come soluzione per la chiusura di un ampio spazio, offrendo ante particolari e una maggiore versatilità.

Perfette in ogni situazione

Chiaramente la scelta di una porta a pacchetto dipende anche dall’ambiente in cui la si vuole posizionare. In commercio se ne trovano di qualsiasi materiale e in vari stili diversi, in modo che chiunque possa trovare la porta che meglio si addice alla propria abitazione. Nei casi in cui anche la porta a pacchetto può risultare eccessivamente ingombrante, la scelta dovrebbe spostarsi verso le porte scorrevoli, ancora meno ingombranti e particolarmente gradevoli. Ricordiamo che le ante delle porte a libro devono essere assicurate a una guida, che permette di farle scorrere in modo sicuro, sufficientemente solida da sostenere le ante durante il movimento laterale. È possibile anche scegliere l’apertura verso destra o verso sinistra, per adattare la porta in modo perfetto allo spazio che si ha a disposizione.