Rovereto come arrivare e cosa vedere

Nel nostro articolo parleremo di Rovereto, dove si trova e cosa visitare per godersi una gita in questa antica località trentina.

Rovereto la sua storia

Rovereto è un piccolo gioiello trentino da non lasciarsi sfuggire. Dalla cittadina è possibile partire per escursioni nella natura percorrendo la valle dell’Adige; la località è famosa per l’arte, la storia e la scienza, ci si perde in atmosfere medievali ed architetture che richiamano origini venete.

La città ha origine romana, come testimoniano gli antichi reperti di natura archeologica ritrovati in zona;  anticamente era nota con il nome di RoboretumNel Medioevo la città si trova intorno al centro storico e al Castello dei Castelbarco. Nel periodo che va dal 1411 al 1509 la città è sotto il dominio della Repubblica Veneta, per poi divenire un territorio appartenente all’Impero austriaco.

Rovereto diventa un centro residenziale pieno di bei palazzi , il commercio diventa fiorente , soprattutto nel settore tessile, nella filatura della setanella coltivazione del gelso .
Nel tempo e nelle varie epoche storiche Rovereto diventa una città florida con un’importante posizione geografica e sempre più innovativa. Gli intellettuali della zona sono molto conosciuti per le loro attività, l’impegno culturale ed artistico. Nel 1750 nasce  l’Accademia degli Agiati , il filosofo Antonio Rosmini ne fu l’esempio più importante.

Cose da vedere a Rovereto

Sicuramente la prima cosa da fare a Rovereto è quella di godersi una passeggiata nel centro storico . Si noterà infatti dai palazzi, dalle chiese e anche dal dialetto come la città abbia avuto una massiccia influenza da parte della repubblica di Venezia.

I luoghi da visitare possono essere diversi e un consiglio da dare è quello di recarsi alla Chiesa barocca di San Marco , alla Chiesa di San Giovanni Battista  per ammirare gli affreschi del Baroni noto artista del posto e da non perdere il Castello di Rovereto  diventato sede del  Museo Storico Italiano della Guerra,   dove gli appassionati vedranno una ricca collezione di armi.

Proseguendo nel nostro itinerario all’interno di Rovereto ci troviamo all’interno della Piazza del Municipio e alla destra della Piazza medesima vedremo la facciata del  Palazzo del Municipio. Il nostro percorso si soffermerà a Palazzo Pretorio (sede del comune di Rovereto) che fu costruito nel 1417. La struttura presenta una facciata quattrocentesca su un lato e settecentesca sull’altro. Un’altra meta da non perdere e la Chiesa di S. Marco  costruita   sul richiamo dell’architettura veneziana nel 1460 e Dedicata   al patrono di Venezia. La chiesa nel tempo è stata rifatta e ritoccata diverse volte e in modo particolare il campanile alto 53 metri.

Rovereto è la città dei festival: il  Festival Internazionale Wolfang Amadeus Mozart  dedicato alla musica classica e al  Mescolanze Food Festival , per gli amanti dell’ottima cucina italiana. Ed in ultimo per gli appassionati della danza il  Festival Oriente Occidente .

Il visitatore che si trova a Rovereto gusterà la cucina tipica locale: puntine di maiale ai crauti, carne salata, baccala e un delizioso strudel di mele.
Ma come raggiungerla? Un sistema molto comodo è rappresentato dalla tratte Italo che raggiungono la città oltre ad altre località del Trentino, Trento e Bolzano   in totale relax. E allora non perdiamo altro tempo! Acquistiamo un biglietto Italo e partenza per Rovereto!

Leave a Reply