Tribunale Roma: dove si può consultare un archivio delle sentenze?

Tribunale Roma: dove si può consultare un archivio delle sentenze?

Il tribunale è spesso visto come un posto importante, dentro infatti ogni giorno vengono svolte molte sentenze e molte udienze per decidere la sorte di uno o più individui che hanno provocato qualche danno a cose e persone.

A seconda della gravità della colpa, il tribunale può essere civile o penale.

Tutti i tribunali hanno bisogno di varie figure per poter fare prevalere la giustizia, quando il caso viene chiuso la sentenza può essere considerata archiviata.

Nel tribunale di Roma è possibile consultare una vecchia sentenza chiusa in archivio?

Se sì, come?

Dove si può consultare un archivio delle sentenze?

Un cittadino normale non può possedere le cartelle della propria sentenza, soprattutto se prima è stato in carcere per un periodo, e leggere tutte le informazioni scritte sopra, questo vale sia per il cittadino ex detenuto che libero.

Solo gli avvocati di persone a cui hanno richiesto di riaprire il caso possono avere questo permesso di cercare negli archivi le vecchie sentenze e rileggerle da capo.

Essi hanno il potere e la necessità di difendere i loro clienti e cercare di mettere la loro difesa al primo posto per toglierli da quella situazione.

Per avere queste sentenze sotto mano ci sono due modi:

  • Recarsi nell’edificio che è adibito ad ufficio giudiziale, che si trova in Viale Giulio Cesare 54/B, prendere un appuntamento durante l’orario aperto al pubblico e poi chiedere la sentenza.
  • Su internet si può accedere al sito internet del tribunale di Roma, ma dopo essersi registrati ed aver confermato di essere avvocati iscritti all’albo, ricercare nell’archivio online la sentenza che si vuole e chiederne una copia. Poi sarà complito del sistema scaricarla e prenderla dal proprio Download.

Ovviamente anche nel primo caso daranno solo una copia fotocopiata, l’originale deve restare nell’archivio e non è possibile portarla via, è sempre un documento ufficiale, ed in questo caso non sarà possibile perderla.

In questo modo gli avvocati delle persone possono studiare dal principio il caso, farsi un’idea sulla loro reale colpa e difenderli al meglio delle loro potenzialità.

Altre figure giuridiche possono richiedere il permesso di cercare negli archivi di Roma, basta che possegga il regolare permesso e firmare anche nei registri appositi che si è passati e che si è in possesso della copia di una sentenza.

Se si è nell’ufficio, la copia dev’essere consegnata direttamente alla persona, non è possibile consegnare a chi lavora in archivio una chiavetta USB per poterla portare a casa, oppure, poterla stampare in altri posti.

Sono documenti estremamente importanti e bisogna stare molto attenti, la loro perdita, anche se copia, potrebbe causare molti problemi perché non si sa in che mani sia finita.