Come analizzare i pronostici per scommettere sullo sport

Tutti gli appassionati di scommesse sportive devono analizzare con attenzione i pronostici delle partite, in questo modo si possono studiare le previsioni degli esperti e capire quale tipo di giocate fare in base alle proprie valutazioni. Oggi esistono decine di siti web che propongono pronostici, specialmente sul calcio ma anche sugli altri sport, per questo motivo è importante sapere come funzionano e quando sono realmente utili.

Ad ogni modo sono indispensabili per confrontare le quote dei bookmakers, verificando che quelle offerte da portali specializzati come 1bet.eu.com siano davvero convenienti e trasparenti. In questo articolo andremo quindi a scoprire come analizzare i pronostici per scommettere sullo sport, con alcuni consigli importanti per apprendere a utilizzare queste stime in modo adeguato.

Cosa sono i pronostici e come funzionano

Quando si vuole scommettere su un evento sportivo la prima cosa da fare è aprire un account presso una piattaforma di betting online, un portale gestito da un bookmaker autorizzato con il quale piazzare le proprie puntate. Ogni sito propone delle quote sulle partite in programma, ovvero dei parametri che servono per capire una serie di informazioni indispensabili, tra cui il pagamento potenziale del risultato e le commissioni trattenute dall’operatore.

Ma come fare a valutare le quote nel betting? Per farlo entrano in gioco i pronostici, delle previsioni realizzate da analisti indipendenti, società specializzate e appassionati, con le quali si ottengono delle stime sul possibile risultato di un incontro sportivo. Ovviamente è importante selezionare i pronostici solo da fonti autorevoli, poiché non sempre sono affidabili come si potrebbe pensare, perciò è fondamentale controllare la reputazione del portale che mette a disposizione queste analisi.

Naturalmente è possibile realizzare da soli dei pronostici, soprattutto se si ha del tempo da dedicare a tale attività e si conosce bene lo sport sul quale si vuole scommettere, altrimenti è consigliabile farsi aiutare da esperti del settore. Ad ogni modo queste analisi sono fondamentali per studiare le partite e valutare correttamente le quote proposte dai bookmakers, uno strumento utile per capire come giocare e quando farlo.

Come fare dei pronostici con delle analisi corrette

Per realizzare dei pronostici bisogna innanzitutto analizzare i dati storici riguardanti l’incontro da studiare, andando a prendere tutte le statistiche più importanti sulle due squadre o i giocatori. Ovviamente non è indispensabile andare troppo a ritroso nel tempo, sebbene si tratti di una scelta personale, infatti in media si tende a usare le informazioni sulle ultime 5 partite. Tuttavia possono essere di più o di meno, a seconda delle proprie esigenze e preferenze personali.

Dopodiché è necessario usare alcuni parametri di riferimento, per effettuare delle considerazioni accurate e cominciare a calcolare delle quote per ogni possibile risultato. Oltre ai dati sulle vittorie e le sconfitte bisogna impiegare anche quelli sui gol, le partite in casa e fuori casa, i match giocati con la pioggia o il sole e altre informazioni del genere. Infine è necessario integrare queste analisi con altri dati, ad esempio tenendo conto dello stato di forma della squadra e dei singoli giocatori, ma anche di notizie e indiscrezioni su eventi che potrebbero avere un impatto sulla partita.

L’obiettivo è quello di arrivare a calcolare dei pronostici quanto più possibile attendibili, in pratica realizzando le proprie percentuali sui vari risultati dell’incontro, per poi andare a controllare le quote proposte dal bookmaker e scoprire se sono in linea con queste analisi. Alcuni portali possono offrire delle quote più basse per altri motivi, ad esempio in base ai flussi delle giocate, mentre se invece sono più alte è il caso di considerare la possibilità di piazzare delle giocate.

Leave a Reply