Libretto smart: cos’è, come funziona e quali servizi offre

Se stai cercando di mettere da parte qualche soldino senza dover per forza pagarci sopra delle spese, il libretto smart potrebbe essere il prodotto che fa per te. Si tratta di un servizio di Poste Italiane accessibile a tutti, che non richiede particolari requisiti, a parte la maggiore età.

Cos’è il libretto Smart

A differenza del libretto postale classico, lo smart è un fondo di risparmio gestibile anche online, che non prevede alcun tipo di spesa. Per aprirlo basta recarsi allo sportello delle Poste con tutti i dati personali come cellulare, carta d’identità e codice fiscale. E’ composto da un foglio di carta sul quale vengono registrate tutti i movimenti e una carta utile ad effettuare le operazioni.

Il libretto non matura praticamente interessi, poiché non solo il tasso è ridicolo, (circa 0,001 lordo) ma viene anche decurtato del 26% annuo sul maturato. Va da sé che si tratta dunque di una sorta di “salvadanaio” utile a non tenere contanti in casa. L’importante è non superare la soglia dei 5000 euro, altrimenti l’importo verrà tassato ogni anno di 34,2 euro (tassa prevista dallo stato sui conti correnti). Per aggirare l’ostacolo dei 5000 euro è sufficiente aprire più libretti, anche se non è possibile averne più di uno con la stessa intestazione. Per esempio, Mario Rossi può avere un libretto personale e un altro cointestato con la figlia Anna Rossi. Gli smart inoltre possono essere intestati fino ad un massimo di 4 persone.

Come funziona

Il funzionamento è estremamente semplice: in fase di apertura si può scegliere se ottenere le credenziali per poter gestire il libretto dal sito di poste italiane. Associandolo ad un conto corrente sarà possibile effettuare bonifici per versarci denaro, mentre con la carta si potrà prelevare da tutti gli ATM delle poste. La carta serve anche per versare contanti allo sportello, cosa che può avvenire in qualsiasi ufficio postale. Se invece intendiamo versare un assegno, saremo vincolati alla sede nella quale abbiamo aperto il libretto. La carta non è un bancomat, quindi non può essere usata nei negozi o online.

Servizi del libretto smart

Come abbiamo già detto, i servizi riguardano il prelievo (fino a 600 euro al giorno da Postamat) e il versamento, operazioni totalmente gratuite, ma è possibile anche effettuare un girofondo. Se dobbiamo trasferire denaro dal libretto al conto corrente, è necessario che tutti e due siano intestati alla stessa persona.

Recandosi allo sportello l’operazione resta totalmente gratuita, mentre online prevede una commissione. Per effettuare il girofondo dal sito delle poste bisogna accedere con le proprie credenziali e cliccare sul tasto “risparmio postale”. Approdati sulla pagina si sceglie l’opzione “girofondo da libretto/i smart”. I limiti di utilizzo previsti sono pochi, 2000 euro al giorno per i versamenti e 10000 euro al giorno per il girofondo.

Leave a Reply