Mio, il muscolo nei prefissi: utilizzo e significato

Mio è un prefisso per il termine muscolo che viene utilizzato in ambito scientifico. Per quanto concerne l’etimologia è di origine greca.

In ambito medico, anatomico, fisiologico e farmacologico il termine mio è un prefisso che indica un muscolo o, più genericamente, l’apparato muscolare. Tale prefisso è quindi riscontrabile in diagnosi, ricette mediche, testi scientifici e nei bugiardini di molti farmaci.

Etimologia e utilizzo del prefisso mio

Il prefisso “mio” è il primo elemento di molti termini scientifici moderni e deriva dal greco my^s myós, ovvero muscolo, correlato ai muscoli. Tale prefisso ha quindi un ampio utilizzo in ambito medicale e in ambito farmacologico per indicare l’azione di una determinata medicina. Per fare un esempio pratico, quando leggiamo che un farmaco ha un’azione miorilassante o miotonica significa che quel medicamento serve a lenire spasmi, contrazioni e a rilassare l’apparato muscolare.

I termini più noti con il prefisso mio

Tra le parole di uso comune che includono il prefisso mio i termini più noti sono miocardio, miocardite,miosina, miotonia, miopatia e miosclerosi.
Vediamo nello specifico i significati di alcune di queste parole. composto da mio,( derivato dal greco antico μῦς mŷs originariamente topo e successivamente muscolo )e dal confisso -cardio, (derivato dal greco antico καρδία, cardìa, cuore), massa muscolare contrattile del cuore, formata  da fibre striate e rivestita all’interno dall’endocardio ed esternamente dall’epicardio. Nel significato scientifico la miocardite è un’infiammazione del muscolo cardiaco che si presenta   insieme ad  infezioni virali, batteriche o micotiche. La miosina etimologia: dal gr. mŷs myós ‘muscolo’ e -ina. è una  proteina solubile all’interno  dei muscoli che, insieme all’actina, forma l’actomiosina, che sta alla base  della contrazione e del rilassamento muscolare. Miopatia anche in questo caso composto da cardio-, dal greco antico καρδία kardía “cuore”, e di miopatia “sofferenza del muscolo”, composto dal greco antico μῦς mŷs originariamente “topo” e successivamente “muscolo” e da -patheia, dal tema di πάσχω páscho “ricevere un’impressione dall’esterno, patire, soffrire”. Abbiamo citato alcuni esempi per fare capire  quanto analizzato finora,numerosi termini  riassumono la condizione del sistema muscolare (tipico esempio miosclerosi significa sclerosi dei muscoli).Le parole miocardio e miocardite, invece, sono collegate e si riferiscono rispettivamente al tessuto muscolare del cuore e un’importante  infiammazione che lo può colpire.

Conclusioni

All’interno del nostro articolo abbiamo visto come l’utilizzo e il significato del prefisso “mio” sia di larga applicazione.Di come sia utilizzato all’interno dell’ambito medico in senso stretto, sia con riguardo a quello farmacologico con riferimento alla prescrizione di una certa tipologia di farmaci e di come sia utile porre attenzione alle etimologie e significati delle parole  su viste e riportate.

Leave a Reply