Come dimagrire correndo 3 ore a settimana

Per tutti coloro che non si sentono a proprio agio con il loro corpo perchè si sentono grassi, un buon modo per dimagrire senza dover per forza affrontare diete dispendiose è sicuramente quello di andare a correre. Ma ovviamente ci vuole la giusta forza di volontà e il giusto impegno se si vuole raggiungere questo obiettivo di dimagrire.

Innanzitutto bisogna partire da un presupposto: perdere grasso è sostanzialmente diverso rispetto a bruciare il grasso. E dunque per perdere peso e trasformarlo in massa muscolare è necessario in primis conoscere il proprio corpo.

Quando una persona decide di andare a correre in particolar modo usa i carboidrati e il grasso come fonte di energia. E l’utilizzo di questi carboidrati o grassi dipendono soprattutto dalla velocità e dall’intensità con cui viene affrontata una corsa. Infatti, per corse di altà intensità il nostro corpo utilizza in special modo i carboidrati. Viceversa, in caso di corsa a ritmo blando e lento, il nostro corpo brucerà soprattutto i grassi.

Però non basta solamente correre piano per perdere i grassi che vengono considerati in eccesso. Perchè per dimagrire bisogna perdere più calorie di quante se ne assumono. E come si bruciano le calorie in modo più veloce? Semplice: effettuando una corsa ad alta intensità. Non si tratta di fare un vero e proprio sprint, ma di correre ad un’intensità tale da non riuscire a parlare con il proprio compagno di allenamento, quindi appena al di sotto della soglia aerobica.

C’è però una controindicazione: per poter correre ad alta intensità è necessario anche essere ben allenati e se una persona decide di andare a correre, allora così ben allenata non è. Dunque sarà indispensabile trovare un altro metodo per poter dimagrire andando a correre.

Un buon metodo potrebbe essere quello di variare il ritmo di corsa sia da una seduta di allenamento all’altra o anche all’interno di una stessa seduta. Ad esempio: dopo alcuni mesi di corsa regolare, volendo si può effettuare una o due sedute di corsa veloce a settimane. Il che significa effettuare circa venti minuti di corsa all’80% della massima frequenza.

Un altro buon metodo potrebbe essere quello dell’”Interval Training”. Di cosa si tratta? In pratica si effettuano un paio di minuti a ritmo intenso sempre all’80% della frequenza cardiaca. E poi altri due minuti ma a ritmo blando, per rifiatare e recuperare. Già svolgere una decina di questi esercizi potrebbe essere un buon inizio per coloro che sono intenzionati a perdere peso. Poi con il tempo e con il miglioramento della condizione fisica si possono cambiare anche le variabili, aumentando il tempo e il numero di ripetizioni.

Leave a Reply