Cosa Vedere a Vienna: Stephansdom, la Cattedrale di S. Stefano

cattedrale viennaLo Stephansdom (Cattedrale di Santo Stefano) è situato nel cuore della splendida città di Vienna, una delle mete europee più amate e ambite dai viaggiatori di tutto il mondo. Costruito nel XII secolo, lo Stephansdom è una delle mete turistiche più visitate della città austriaca e una delle cattedrali gotiche più affascinanti d’Europa.

L’edificio originale andò seriamente danneggiato negli anni passati a seguito di un incendio ma, grazie a una sapiente opera di restauro, si è potuto recuperare completamente questo incredibile patrimonio artistico.

Qui di seguito trovi una piccola guida agli interni e agli esterni dello Stephansdom.

Stephansdom – esterno
La parte esterna della Cattedrale di Santo Stefano è caratterizzata da un corpo centrale e da due torri, una a sud e una a nord, dalle quali è possibile godere di una vista mozzafiao su Vienna.
Le facciate dello Stephansdom sono piene di ricchi ornamenti e decori e sulla facciata orientale da un affresco raffigurante la crocifissione.
Lungo le mura poi è possibile osservare alcune lapidi arricchite da suggestivi decori che le attribuiscono un’aria misteriosa.

Stephansdom – interno
La parte interna della Cattedrale, ricca di affresci, decorazioni e dettagli di grande pregio, lascia veramente senza fiato e si comprende perchè sia uno dei luoghi più visitati di Vienna.
Tra tutti, merita particolare attenzione, il bellissimo pulpito di pietra realizzato in stile gotico nel 1500 da Pigran.
Molto bello anche l’altare maggiore, situato in fondo alla navata dove vi è riprodotta la lapidazione di Santo Stefano.
Da visitare anche le Catacombe della Cattedrale, dove è possibile, con l’ausilio di una guida, visitare gli ambienti dove venivano conservati i resti degli Asburgo.

Leave a Reply