Did online: che cos’è? A cosa serve? Che uso se ne può fare e in quali casi?

Did online: che cos’è? A cosa serve? Che uso se ne può fare e in quali casi?

Da quando il mondo del lavoro è entrato in crisi molte attività che sono state colpite da questo periodo infausto hanno dovuto fare i conti con l‘economia del paese che non accennava a migliorare.

Molte sono stati i negozi che hanno chiuso bottega e anche molti lavoratori sono stati licenziati e hanno cercato lavoro sia in altri ambienti che trasferendosi all’estero per cercare fortuna.

In ogni caso, per avere una possibilità in più per la propria sopravvivenza non devono chiedere solo la disoccupazione al proprio comune, ma devono anche farsi dare sia la lettera di licenziamento che la Did.

Cos’è questa Did?

È possibile farla online?

Qual è il suo scopo?

Che cos’è?

La parola “Did” è un acronimo e significa semplicemente Dichiarazione di Immediata Disponibilità lavorativa.

In poche parole è un documento che dichiara ad attesta che una persona è sia in disoccupazione, infatti deve possedere pure la lettera di licenziamento dall’ex datore di lavoro, ma è anche disponibile e libera per essere inserita di nuovo nel mondo del lavoro.

Prima della tecnologia, questo documento di faceva scritto a mano su un foglio normale, ora invece, con l’avvento dei computer e internet, è possibile sia ricevere un foglio completamente scritto in modo leggibile che compilare questa dichiarazione online.

Per poterlo fare è necessario registrarsi ed iscriversi al portale ufficiale MyAnpal, portale importante che aiuta con i servizi della Pubblica Amministrazione come molti altri siti governativi e ministeriali.

A cosa serve?

Come scritto prima, è un documento che aiuta l’individuo che ha perso il lavoro a trovarne subito uno nuovo grazie a questa dichiarazione di disponibilità immediata che può aiutare il disoccupato sia a trovare una nuova occupazione e anche sia a trovarla in modo facile e veloce grazie all’Anpal e anche ai vari centri dell’impiego.

L’iscrizione all’Anpal è obbligatoria per rendere valido questo documento dai 1° marzo del 2021 dato che ci sono stati vari problemi sia a livello lavorativo e anche in ambito sanitario, per non dire poi economico.

Che uso se ne può fare e in quali casi?

Si richiede questo documento in primis per poter essere reinserito nel mondo del lavoro.

Se una persona non ha raggiunto gli anni di lavoro per poter accedere alla pensione è difficile poterla ricevere se non si versano i giusti contributi allo Stato e ciò può comportare vari problemi alla persona e alla sua famiglia.

Di solito la Did sia online che cartacea ha una validità di 180 giorni, quindi è necessario trovare un’altra occupazione lavorativa prima oppure aggiornarla seguendo le varie indicazioni sul sito dell’Anpal.

È un aiuto in più a trovare un nuovo lavoro principalmente.