I funerali fuori dall’ordinario: oltre la celebrazione canonica

I funerali fuori dall’ordinario: oltre la celebrazione canonica

Una delle tantissime possibilità previste per la celebrazione delle esequie, è quella del funerale senza messa funebre. Il funerale rappresenta un rituale molto antico che si celebra nel momento in cui qualcuno muore. In quasi la maggior parte delle culture, questo rito si svolge in presenza di tanti individui, tra parenti, conoscenti e amici. Colui che presiede il rito funebre è spesso un’autorità di riferimento sociale o, in altri casi, un ministro del culto. Nonostante all’interno della cultura europea siamo molto abituati a concepire il rito funebre come strettamente connesso alla celebrazione religiosa, in alcune specifiche occasioni è richiesto un funerale senza una messa effettiva.  Prima però di parlare della celebrazione senza rito, facciamo una sintesi delle tipologie funerarie.

Le tipologie di funerale esistenti

La primissima distinzione da mettere appunto è quella tra il funerale religioso e quello laico. Nel rito religioso, in seguito alla veglia, si celebra una messa all’interno della chiesa, all’interno della quale il sacerdote si occupa di aspergere la bara con incenso e acqua santa. Nel corso della cerimonia, i parenti e il prete, possono di fatto ricordarlo con pensieri e auguri. All’interno del rito è prevista anche la cerimonia di sepoltura, ovvero il momento più importante della celebrazione insieme alla messa.
Il funerale, laddove non è religioso, può invece essere civile, ovvero laico, sempre nelle disposizioni e nei desideri del defunto. Questa tipologia di cerimonia, diversamente da quella religiosa,\ viene svolta all’interno della sala di commiato, la quale dovrebbe essere a disposizione del comune, anche se può avvenire anche nell’abitazione dell’estinto stesso. Il celebrante può inoltre essere un amico del defunto e, la funzione che conduce, può liberamente svolgersi senza delle regole severe, come quelle che il galateo funebre prevede.

Il funerale senza messa: come viene celebrato?

In alcune specifiche circostanze si può anche celebrale il funerale religioso ma senza la pratica della messa. Questa tipologia di rito infatti prevede la recitazione liturgica e il rituale chiamato “ultima raccomandazione e commiato”. Questa funzione religiosa può essere intrattenuta in un momento differente rispetto quello dell’inumazione della salma. Se per il funerale di tipo laico sono ovvie le ragioni per cui non si debba eseguire una messa, per il funerale di tipo religioso le motivazioni possono essere differenti. Nel caso del rito religioso senza messa, questa può essere tranquillamente svolta in un periodo successivo.

Per colmare più curiosità rispetto alle varie possibilità per onorare un caro amico venuto a mancare clicca qui per avere un contatto diretto con un team esperto e professionale.