Juve-Roma: polemiche senza fine

Che quella tra la Juventus e la Roma sarebbe stata una partita diversa dalle altre lo avevamo capito tutti. Che si sarebbe scatenato un putiferio simile, però, era difficile da immaginare. D’altronde la partita è stata condizionata dagli errori arbitrali; su questo non ci piove e, qualsiasi sia il proprio credo sportivo, non si può negare.

Detto questo che si arrivi addirittura all’interrogazione parlamentare forse è un po eccessivo. Ma cerchiamo bene di capire come si può essere arrivati a tanto ricostruendo i fatti dopo partita (perchè sugli errori arbitrali, si spera fatti in buona fede, è già stato detto pure troppo dai principali organi di stampa).

Totti sostiene che la Juventus dovrebbe giocare un campionato a parte perchè tanto non è possibile vincere controuna squadra che riceve 3 regali in una sola partita. La moglie di Agnelli invita Totti, come tutta risposta, ad andare a giocare nel suo campionato.

Garcia sostiene che questa partita, trasmessa in tutto il mondo, faccia male al calcio italiano perchè ha trasmesso una pessima immagine del nostro paese. Parere assolutamente condivisibile ma ci sarebbe da recriminare, anche, sull’eccessiva foga dei calciatori di entrambe le squadre.

Veniamo, ora, all’interrogazione parlamentare. La scusa è che le 2 squadre siano entrambe quotate in borsa (infatti seguirà un esposto alla Consob) e che l’arbitraggio di Rocchi possa aver pesantemente condizionato i titoli e la loro valutazione.

Per quanto possiamo essere d’accordo su chi sostiene che gli errori erano evidenti non possiamo esimerci dal sottolineare che un arbitro non può farsi condizionare,nelle scelte, dal fatto che le squadre siano quotate in borsa. Per chi volesse riascoltarle ecco le prole di Totti post partita.

Leave a Reply