Visitare Ischia: cosa fare sull’isola e come spostarsi in traghetto

Ischia è una delle bellezze italiane più apprezzate del centro-sud, oltre che una delle mete estive preferite da tantissimi vacanzieri innamorati del mare. L’isola dell’arcipelago flegreo è infatti la soluzione perfetta per chiunque cerchi un luogo da sogno e facilmente raggiungibile; da questo punto di vista, non stupisce dunque che il suo turismo sia spesso e volentieri direttamente legato a quello di Napoli, da cui dista poche decine di chilometri.

L’isola di Ischia è abitata sin dai tempi più antichi (alcuni ritrovamenti lasciano immaginare presenza umana sin dal Neolitico) e nel corso dei secoli ha ospitato tanti popoli diversi e, di conseguenza, tante diverse culture: dai normanni agli Hohenstaufen, dagli angioini agli spagnoli-aragonesi.

Popolazioni e famiglie che hanno lasciato un propria eredità, dal punto di vista dell’architettura, dell’enogastronomia, degli usi e delle tradizioni: il risultato è un insieme di culture provenienti da mezza Europa.

Come raggiungere Ischia

Come è facile intuire, il modo più comodo e rapido per raggiungere Ischia è il traghetto. Si può arrivare sull’isola da diversi centri della Campania, vale a dire Napoli, Pozzuoli e Procida.

I traghetti da Ischia, invece, partono da tre porti principali: quello di Casamicciola, situato a nord, quello di Forio, situato a ovest e, infine, quello di Ischia, caratterizzato dal maggior numero di collegamenti. Oltre al traghetto, è possibile anche optare per un aliscafo, che garantirà uno spostamento in tempo ancor più breve.

Prima di effettuare la propria prenotazione, si raccomanda di consultare portali online come Traghetti.it, che consente di confrontare i prezzi di tutte le compagnie marittime che effettuano la tratta desiderata, così da scegliere la soluzione più conveniente e adeguata alle proprie esigenze.

Cosa vedere ad Ischia

Uno dei soprannomi di Ischia è Isola Verde e, come è facile intuire, fa riferimento alle splendide bellezze naturali del luogo, caratterizzato da una fitta vegetazione, spiagge immacolate ed acque cristalline.

Da questo punto vista, uno dei luoghi più visitati dai turisti è sicuramente la spiaggia di Chiaia a Forio, ovvero uno dei lidi più grandi e confortevoli di tutta l’isola. Allo stesso modo, vale la pena citare la Baia di San Montano, celebre per la sua sabbia dorata, e la Baia di Sorgeto, che permette di fare bagni in acque termali miste ad acqua marina.

Come detto, Ischia è famosa innanzitutto per il suo mare e le sue spiagge, ma presenta anche tanti luoghi storici di interesse, tra cui è impossibile non citare il Castello Aragonese e il Torrione di Forio: il primo costruito nel quarto secolo a.C. dai Greci, il secondo realizzato in pieno Rinascimento a scopo difensivo.

Ischia: attrazioni ed attività

L’offerta messa a disposizione dall’isola di Ischia comprende anche alcune interessanti attività legate tanto all’ambito storico quanto a quello termale.

A tal proposito, è bene ricordare che Ischia vanta sul suo territorio la presenza di numerosi musei. Tra questi spicca sicuramente quello costruito dentro Villa Arbusto e noto col nome di Pithecusa: un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti del turismo culturale, visto che contiene al suo interno il frammento di poesia in lingua greca più antico del nostro paese.

Anche dal punto di vista delle terme, la proposta dell’isola è in grado di soddisfare ogni preferenza, ma una delle tappe più amate è senza ombra di dubbio la Sorgente di Nitrodi: la sua acqua presenta capacità curative certificate dal Ministero della Salute.

Visitare Ischia permetterà dunque di concedersi momenti rilassanti, ammirare numerose bellezze naturali e scoprire al contempo un notevole patrimonio storico-artistico.

Leave a Reply