Champions League, preliminari: dall’Arsenal al Ludogorets, le ultime sfide

champions-leagueArrivano al termine i preliminari di Champions League. Le gare di ritorno diranno i nomi delle squadre che approderanno alla fase a gironi a partire dal prossimo settembre. L’Italia è rappresentata dal Napoli, che dovrà porre rimedio all’1-1 della scorsa settimana al San Paolo, e lo farà in uno stadio esaltante dal punto di vista della tifoseria.

Anche gli uomini di Wenger, favoriti nei pronostici della scommesse sul calcio, sono chiamati a una prova non semplice in casa contro il Besiktas, che alla prima hanno fermato i Gunners sull’0-0, Arsenal che comunque parte coi favori dei pronostici. Negli ultimi anni ha battuto Dinamo Zagabria, Celtic, Sparta Praga, FC Twente, Udinese  e Fenerbahce.

Quasi certi del turno sono i tedeschi del Bayer Leverkusern, che contro il Copenaghen, battuto all’andata per 3-2, attendono di passare senza troppi patemi. Galvanizzati dal successo in campionato all’esordio a Dortmund contro il Borussia, affrontano, di contro, una squadra che in campionato se la passa male con la terzultima posizione occupata, e che ha dunque altri pensieri per la testa.

In programma c’è anche Ludogorets-Steaua Bucarest, con i rumeni cha partono dal vantaggio di sette giorni fa. Ottimo il momento di forma della squadra di Constantin Gâlcă, che non perdono da tre gare, tra coppa e campionato. Ma se la vedranno con un altro ambiente infuocato come quello del Razgrad, lo stadio dei bulgari, vera e propria bolgia del tifo. In Svezia, il Malmö ospiterà il Salisburgo vittorioso a Vienna per 2-1. Gara ancora aperta a qualsiasi pronostico, con nessuna particolare favorita. Entrambe le compagini vivono un momento più che positivo nel rispettivi campionati, primi gli austriaci con 18 punti e primi gli svedesi a quota 48.

Intanto è passato già lo Zenit San Pietroburgo, che ha piegato lo Standard Liegi per 3-0. Gara senza storia, che ha bissato la vittoria dell’andata per 1-0. Rondon ha aperto le marcature, poi ci ha pensato il brasiliano Hulk a mettere fine alla storia con una doppietta. Passa agevolmente anche il Porto, che dopo aver superato per 1-0 il Lille all’andata, lo batte ancora, per 2-0, e passa il turno. Beffa in casa Celtic: la squadra scozzese si fa superare per 1-0 dal Maribor, dopo l’1-1 dell’andata, regalando uno storico passaggio alla squadra slovena. Passano anche il BATE Borisov, 3-0 contro lo Slovan Bratislava, e l’Apoel Nicosia, che supera l’Aalborg con un sono 4-0.

Queste le probabili formazioni delle gare rimaste:

Arsenal (4-1-4-1): Szczesny; Monreal, Mertesacker, Chambers, Debuchy; Flamini; Cazorla, Ozil, Wilshere, Sanchez; Giroud.

Besiktas (4-2-3-1): Zengin; Ramon, Gulum, Franco, Koybasi; Kavlak, Hutchinson; Sahan, Ozyakup, Pektemek; Demba Ba.

Athletic Bilbao (4-2-3-1): Iraizoz; De Marcos, Laporte, Gurpegui, Balenziaga; Etxebarria, Iturraspe; Susaeta, Muniain, Gomez; Aduriz.

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Jorginho, Gargano; Callejon, Hamsik, Mertens; Higuain.

Bayer Leverkusen (4-2-3-1): Leno; Boenisch, Castro, Toprak, Jedvaj; Rolfes, Spahic; Bellarabi, Son, Calhanoglu; Kiessling.

Copenhagen (4-4-2): Andersen; Hogli, Bengtsson, Nilsson, Jorgensen; Claudemir, Delaney, Amartey, Amankwaa ; Cornelius, Kadrii.

Ludogorets (4-2-3-1): Stoyanov; Junior Caicara, Moti, Terziev, Minev; Zlatinski, Dyakov; Younes, Marcelinho, Anicet; Bezjak.

Steaua Bucarest (4-2-3-1): Arlauskis; Rapa, Szukala, Varela, Latovlevici; Prepelita, Breeveld; Popa, Sanmarten, Stanciu; Chipciu.

Malmo (4-4-2): Olsen; Ricardinho, Helander, Johansson, Tinnerholm; Cibicki, Adu, Halsti, Forsberg; Rosenberg, Eriksson.

Salisburgo (4-4-2): Gulacsi; Schwegler, Ramalho, Ankersen, Ulmer; Mane, Ilsanker, Leitgeb, Kampl; Soriano, Alan.

Leave a Reply